Economia
circolare

Economia circolare

L’agricoltura sostenibile favorisce la circolarità: utilizzando gli scarti agricoli è infatti possibile recuperare elementi importanti per il suolo, ridurre le emissioni di CO2 e produrre combustibili da fonti rinnovabili.

Energia
dalle
Biomasse

Grazie a impianti di valorizzazione degli scarti al fine di produrre metano e compost, è possibile abbattere i consumi energetici, restituendo al ciclo produttivo energia e materiale organico utile per le coltivazioni.

Recupero
prodotti
per lavorazioni
industriali

Tutto ciò che non può essere destinato alla vendita sul mercato del fresco (perché non conforme alle norme di commercializzazione o a causa di surplus produttivo) viene destinato all’industria di trasformazione e a canali di sostegno alla fascia debole delle popolazioni.

Riduzione
emissioni CO2

L’agricoltura europea ha la possibilità di aumentare l’assorbimento di anidride carbonica atmosferica nel sistema suolo-pianta, sottraendo carbonio dall’atmosfera per periodi più o meno lunghi, “sequestrandolo” sotto forma di biomasse vegetali e sostanza organica del suolo.

Materiali
riciclati
o compostabili
per packaging

Valorizzazione di sfalci e ramaglie vegetali quale fonte rinnovabile per ottenere materiale biodegradabile a base di cellulosa, smaltibile con i rifiuti organici e compostabile al 100% grazie ai quali ottenere un prezioso humus per le piante.